Thursday, September 13, 2007

STROBO - epilogo

BUONANOTTE, SUONATORI.

Vi chiedo scusa, ma non voglio alcuna redenzione. Perché ho solo vissuto di vite sognate. Le vostre. L’ho detto e lo ripeto. Qui ci siete tutti. Sono Troy, sono Finn, sono Gerry e sono te con tutte le mille possibilità di identità banali che solo voi uomini riuscite a indossare e buttare via come vestiti fuori moda e fuori misura. Vi ho presi e ci siete tutti, ma nessuno di voi, come me, ne è uscito vivo. Sono rimasto sospeso sul tetto dei ricordi, ho assaporato il sapore inebriante del progressivo allontanamento della realtà. Sospeso e sorretto dalle impalpabili molecole di quelle piccole bugie che voi vi ostinate a chiamare vita. Restando giusto il tempo necessario a trovare l’energia per tuffarmi senza ritorno nel buco nero che libera il mondo dall’ingombrante e inutile presenza degli uomini.

0 Comments:

Post a Comment

Links to this post:

Create a Link

<< Home